Fatturazione elettronica, cosa fare con i clienti stranieri

  • by

La fatturazione elettronica non è obbligatoria nei confronti dei clienti stranieri. In questo caso, però, i dati dovranno, comunque, essere comunicati al fisco attraverso il cosiddetto esterometro.
Si tratta di un adempimento mensile, peraltro ancora poco chiaro, in più. Conviene quindi, anche per l’emissione di fatture a soggetti non residenti in Italia, utilizzare gli strumenti per la gestione della fatturazione elettronica.
Per creare fatture elettroniche nei confronti di clienti esteri occorre indicare XXXXXXX nel campo codice destinatario insieme con il numero di partita IVA del destinatario se ha sede in uno Stato dell’Unione Europea, oppure OO 99999999999 per i soggetti “extra UE”.
Dopo aver emesso la fattura elettronica, il SdI dell’Agenzia delle Entrate ne verrà immediatamente a conoscenza e sarà possibile inviare anche la versione cartacea del documento al cliente straniero. Allo stesso tempo si sarà esonerati dall’obbligo di invio della comunicazione mediante esterometro.